Iscrizione alla Conference
Assosef aderisce all’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile

XI GREEN GLOBE BANKING

Conference & Award

13 dicembre 2017 | Roma

 

GGB 2030
Financial Services for SDGs

 

GRAN PREMIO DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE 
Vince BNL Gruppo BNP Paribas
Ad ASviS il Premio Ad Honorem

vai su www.assosef.org

Torna in cima

Speciale Green Globe Banking 2015

Condividi su:
Pubblicato il 10/11/2015

EXPO 2015|INNOVARE IN BANCA PER INNOVARE NELL’AGROALIMENTARE E NEL MADE IN ITALY: IL RUOLO DEL GREEN BANKING

 

Questa è la pagina dello Speciale Green Globe Banking 2015.

Scorrendo verso il basso si può leggere l'intero speciale, oppure cliccando sulle voci dell'indice si raggiunge direttamente la sezione di interesse.

 

INDICE

 

 

La IX Edizione di Green Globe Banking Conference & Award si è svolta il 22 ottobre 2015 a Milano presso il prestigioso Palazzo Parigi. Una giornata ricca di spunti che ha visto alternarsi sul palco numerosi ospiti di grande prestigio e competenza. 

 

Comincia da qui: guarda il video-presentazione e consulta l'Agenda della Giornata

 

VIDEO PRESENTAZIONE DELLA IX EDIZIONE DI GREEN GLOBE BANKING CONFERENCE & AWARD

 

 

CONFERENCE expo 2015 | innovare in banca per innovare nell'agroalimentare e nel made in italy: il ruolo del green banking

La Conference dal titolo ‘Expo 2015 | Innovare in banca per innovare nell'agroalimentare e nel Made in Italy: il ruolo del Green Banking’ quest’anno è stata dedicata al delicato rapporto tra settore bancario e imprese agroalimentari.
A introdurla è stato l’Onorevole Paolo De Castro, Presidente Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale al Parlamento Europeo che, nel suo intervento, ha sottolineato a tutti i presenti l’importanza e il bisogno di trovare un dialogo costruttivo tra mondo bancario e settore agroalimentare, ricordando le criticità ma anche le grandi opportunità di uno dei settori in maggiore importanza per il nostro Paese. 

 

VIDEO SALUTO DELL'ONOREVOLE PAOLO DE CASTRO



La Conference ha avuto come incipit i dati della ricerca ‘Cosa chiede l’Agroalimentare Italiano al Sistema Bancario per sostenere Innovazione, Sviluppo e Occupazione?’ svolta appositamente per l’occasione da Ricerche Verdi in collaborazione con CIA e Confagricoltura.
A presentare un breve Abstract della ricerca è stato Marco Fedeli, fondatore di Green Globe Banking e Responsabile di Ricerche Verdi.

 

[trovi qui l'Abstract della ricerca]

 

I dati di sintesi della ricerca [la ricerca completa è in vendita per le Banche interessate, clicca qui per avere maggiori informazioni] hanno stimolato un interessante e proficuo dibattito tra i prestigiosi ospiti presenti.
Come rappresentanti del mondo bancario sono intervenuti Stefano Belleggia Direttore Green Desk BNL - Groupe BNP Paribas, Mauro Conti Direttore Generale BIT Banca Investimenti sul Territorio | Credito Cooperativo, Ciro D'Apice Direttore Affari Agricoltura e Agroalimentare Gruppo Cariparma Crédit Agricole, Paolo Graziano Direttore Regionale Lombardia Intesa Sanpaolo. Il settore agroalimentare è stato rappresentato da Giovanni Daghetta Membro della Giunta Nazionale CIA - Confederazione Italiana Agricoltori ed Ezio Veggia Vice Presidente Confagricoltura.
A guidare il confronto di questa competente tavola sono stati Roberto Iotti, giornalista del Sole 24 Ore, e Andrea Radic, Direttore Comunicazione ed Iniziative Editoriali di Affaritaliani.it.
Un dibattito importante, che ha avvicinato due mondi, due realtà che per molto tempo non sono riuscite a parlarsi in modo efficace ma che negli ultimi anni hanno visto nuovi punti di incontro e nuovi stimoli provenienti da entrambe le parti. Tutte le banche intervenute hanno presentato interessanti progetti dedicati al mondo agroalimentare, anche se da tutti è stata riconosciuta una certa problematicità ad intervenire su alcuni dei punti di maggiore criticità presentati dalla ricerca. Il dibattito non voleva e sicuramente non poteva avere la pretesa di risolvere un rapporto complesso, in crescita ma che ancora, come sottolinea la ricerca, non riesce a mettere totalmente a fuoco l’intero spettro delle opportunità e delle criticità, seppur con un deciso passo in avanti rispetto al passato. Questa tavola rotonda composta da personalità di spicco è stata un ulteriore avvicinamento di questi due mondi e l’interesse dimostrato dal pubblico, dai media, del settore bancario e dal settore agroalimentare pre e post evento sono segnali di grande ottimismo.
 

 

 

Round Table: Andrea Radic [Affaritaliani.it], Stefano Belleggia [BNL - Group BNP Paribas], Mauro Conti [BIT], Giovanni Daghetta [CIA - Confederazione Italiana Agricoltori], Ciro D'Apice [Cariparma Crédit Agricole], Ezio Veggia [Confagricoltura], Paolo Graziano [Intesa Sanpaolo], Roberto Iotti [Il Sole 24 Ore].

Intesa Sanpaolo vincitrice categoria Impatti Diretti. Riceve il Premio Vincenzo Turini, Direzione Immobili ed Acquisti Intesa Sanpaolo.

 

Round Table: Andrea Radic [Affaritaliani.it], Stefano Belleggia [BNL - Group BNP Paribas], Mauro Conti [BIT], Giovanni Daghetta [CIA - Confederazione Italiana Agricoltori], Ciro D'Apice [Cariparma Crédit Agricole], Ezio Veggia [Confagricoltura], Paolo Graziano [Intesa Sanpaolo], Roberto Iotti [Il Sole 24 Ore].

 

 

Special Guest: Franco Mussida e la responsabilitÀ sociale

La IX Edizione di Green Globe Banking ha presentato un ospite speciale, Franco Mussida, fondatore della PFM Premiata Forneria Marconi, notissimo gruppo musicale, che ha presentato in sala il suo nuovo progetto CO2 legato alla sostenibilità sociale nelle carceri. Questo incontro, molto apprezzato dal pubblico, ha dato dimostrazione di come la sostenibilità coinvolga ambiti apparentemente lontani come quello della musica.

Franco Mussida e Marco Fedeli

Franco Mussida e Marco Fedeli.

 

 

PRESENTATA UFFICIALMENTE ASSOSEF - Associazione Europea Sostenibilità e Servizi Finanziari

Le sorprese di questa Edizione sono continuate con l’annuncio della nascita di Assosef, Associazione Europea Sostenibilità e Servizi Finanziari, associazione aperta a istituti bancari, finanziari e assicurativi con lo scopo di essere un nuovo centro di competenza, di condivisione e di confronto degli Istituti nella loro relazione con la sostenibilità.
Francesco Timpano, Docente di Politica Economica e Direttore Centro Studi di Politica Economica e Monetaria Cespem ‘Mario Arcelli’ dell’Università Cattolica sede di Piacenza, nonché Vice Presidente della nuova Associazione, e Andrea Nacci, Marketing & Communications Consultant e membro del Consiglio Direttivo di Assosef, già Vice Direttore Generale CR Volterra, hanno illustrato i punti principali della mission che l’Associazione si prefigge.

 

Francesco Timpano e Andre Nacci svelano il logo di Assosef

Francesco Timpano e Andrea Nacci svelano il logo di Assosef

 

INTERVISTA AD ANDREA NACCI, MEMBRO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO ASSOSEF

 

 

Eso - Ecological Services Outsourcing, partner ufficiale IX Green Globe Banking

In questa edizione i vincitori delle categorie Impatti Diretti, Impatti Indiretti e Ad Honorem hanno ricevuto oltre all’ambito Cristallo Green Globe Banking anche una speciale medaglia commemorativa realizzata con materiale di recupero gommoso creata per l’occasione da ESO. Un significativo elemento delle nuove tecnologie che caratterizzano l’economia circolare e la produzione di materie prime seconde.
Nicolas Meletiou, Managing Director di ESO, ha parlato al pubblico delle interessanti iniziative di ESO ed Esosport, tra cui Il Giardino di Betty realizzazione di giardini e parchi attraverso la posa della pavimentazione anti trauma nell’area giochi riservata ai bambini creata proprio con lo stesso materiale di recupero usato per le medaglie. 

 

Nicolas Meletiou, Managing Director di ESO

Nicolas Meletiou, Managing Director di ESO.

I premi della IX edizione di Green Globe Banking Award

I premi della IX edizione di Green Globe Banking Award.

 

INTERVISTA A NICOLAS MELETIOU, MANAGING DIRECTOR DI ESO

 

 

PRIZE GIVING CEREMONY

PREMIO GREEN GLOBE BANKING AD HONOREM

Il vincitore del Premio Green Globe Banking Ad Honorem 2015 è Fulco Pratesi, Fondatore e oggi Presidente Onorario di WWF Italia, icona dell’ambientalismo italiano nonché scrittore, giornalista, viaggiatore e divulgatore delle buone pratiche per il rispetto della natura. Il Comitato Scientifico di Green Globe Banking ha riconosciuto il merito all’architetto Fulco Pratesi di averci insegnato la coerenza tra le parole e i fatti, adottando uno stile di vita concretamente orientato al rispetto della natura e a non sprecare le sue risorse.
Pratesi durante la premiazione è stato intervistato da una giovane promessa del giornalismo ambientale italiano, Martina Cavallaro una giovane e valida giornalista di Giornalisti nell’Erba. Un vero e proprio passaggio generazionale apprezzato dal pubblico in sala.

 

Il vincitore del Premio Green Globe Banking Ad Honorem 2015 è Fulco Pratesi, Fondatore e oggi Presidente Onorario di WWF Italia

Fulco Pratesi, vincitore del Premio Green Globe Banking Ad Honorem 2015

 

Ecco la motivazione con cui i membri del Comitato Scientifico di Green Globe Banking hanno scelto all'unanimità il vincitore dell'edizione 2015:

‘L’architetto Fulco Pratesi ha dedicato la sua vita alla salvaguardia e alla tutela della natura. Ha fondato WWF Italia nel 1966, quando la sensibilità su questi temi era ai primordi, con una eccezionale visione di quanto il capitale naturale sia fondamentale per le sorti dell’uomo e del pianeta. Visione poi messa concretamente in campo in centinaia di incarichi, anche istituzionali, e che orienta ancora oggi il WWF che guida in qualità di Presidente Onorario.
Divulgatore infaticabile, scrittore e giornalista appassionato, artista, viaggiatore curioso, Fulco Pratesi ci ha insegnato la coerenza tra le parole e i fatti, adottando uno stile di vita concretamente orientato al rispetto della natura e a non sprecare le sue risorse.
Fulco Pratesi è indubitabilmente uno dei padri di un ambientalismo intelligente e sensato; un vanto per il Paese e un esempio per tutti coloro che credono di dover lasciare un’eredità positiva alle future generazioni.’

INTERVISTA A FULCO PRATESI

 

 

PREMIO GREEN GLOBE BANKING | IMPATTI INDIRETTI

Cariparma CrÉdit Agricole: Vincitrice Impatti Indiretti e motivazione

La banca vincitrice della categoria Impatti Indiretti è Cariparma Crédit Agricole con il progetto ‘Orizzonte Agroalimentare’.

Cariparma vince la IX edizione di Green Globe Banking Award per la categoria Impatti Indiretti

Ecco la motivazione con cui il Comitato Scientifico ha assegnato il Premio all'istituto:

Con il Progetto ‘ORIZZONTE AGROALIMENTARE’, il settore agricolo e agroalimentare italiano ha trovato un eccellente motore per accelerare il suo sviluppo, non solo in una logica di business ma anche di recupero dei valori culturali, di identità e sostenibilità di cui le aziende si fanno portatrici verso i loro territori. La banca quindi evolve dal suo ovvio ruolo di operatore finanziario per rappresentare un attore di sviluppo di territori e comunità, con la capacità di influenzare l’efficienza di intere filiere e di favorire il raggiungimento di obiettivi economici, sociali e ambientali. L’alto valore del progetto è testimoniato dall’innovazione di modelli di servizio e di interazione con il mercato, unito alla volontà di capire e interpretare in maniera innovativa un settore estremamente articolato e specialistico, che rappresenta uno dei principali componenti del Made in Italy, nell’anno di Expo 2015 .

 

Leggi la presentazione del Progetto vincitore 'Orizzonte Agroalimentare'

 

Gianluca Borrelli, Responsabile Direzione Centrale Retail, Cariparma Crédit Agricole, ritira il Premio Green Globe Banking Award per la categoria Impatti Indiretti.

Gianluca Borrelli, Responsabile Direzione Centrale Retail, Cariparma Crédit Agricole, ritira da Marco Fedeli il Premio Green Globe Banking Award per la categoria Impatti Indiretti.

Grande successo per Cariparma, vincitrice della categoria Impatti Indiretti. Sul podio Gianluca Borrelli.

Grande successo per Cariparma, vincitrice della categoria Impatti Indiretti. Sul podio Gianluca Borrelli con Nicolas Meletiou [ESO] e Andrea Nacci [Assosef].

 

INTERVISTA A GIANLUCA BORRELLI, RESPONSABILE DIREZIONE CENTRALE RETAIL, CARIPARMA CRÉDIT AGRICOLE


 

Gli Attestati di Merito sono stati consegnati a Banco PopolareUBI Banca.

 

Simone Zavatarelli di UBI e Angela Dall'olio di Banco Popolare ritirano gli Attestati di Merito per la categoria Impatti Indiretti. Con loro Andrea Nacci, Membro del Consiglio direttivo Assosef.

Simone Zavatarelli di UBI e Angela Dall'Olio di Banco Popolare ritirano gli Attestati di Merito per la categoria Impatti Indiretti.
Con loro Andrea Nacci, Membro del Consiglio Direttivo Assosef.

 

Il Comitato Scientifico ha inoltre assegnato un Attestato di Distinzione per un progetto degno di nota a Unipol.

 

Matteo Amorati di Unipol ritira l'Attesta di Distinzione. Con lui Marco Fedeli fondatore Green Globe Banking.

Matteo Amorati di Unipol ritira l'Attestato di Distinzione.
Con lui Marco Fedeli fondatore Green Globe Banking.

 

 

IMPATTI DIRETTI

INTESA SANPAOLO: Vincitrice Impatti diretti e motivazione

La categoria Impatti Diretti del IX Green Globe Banking Award ha visto imporsi Intesa Sanpaolo con il suo ‘Nuovo Centro Direzionale’.

Intesa Sanpaolo

Ecco la motivazione con cui il Comitato Scientifico ha assegnato il Premio all'Istituto:

Per il Comitato Scientifico, il Progetto ‘NUOVO CENTRO DIREZIONALE’ di Intesa Sanpaolo rappresenta non solo un perfetto esempio di ottimizzazione energetica, ma è anche il testimone dell’impegno della banca nella diffusione di valori sociali e ambientali verso tutti gli stakeholder. La ‘Casa’ di Intesa Sanpaolo è un luogo di lavoro efficiente che si apre alla comunità per coniugare le buone pratiche del rispetto ambientale e dell’innovazione tecnologica. Il grattacielo, considerato uno degli edifici di grande altezza più sostenibili del mondo, costituisce un intelligente sistema di risparmi in grado di generare nuove risorse economiche da destinare a rendere energeticamente efficienti altri edifici del Gruppo.
Alta funzionalità, minimi consumi, ampi spazi verdi innovativi, benessere organizzativo sono eccellenti componenti di una cultura aziendale desiderosa di valorizzare contemporaneamente il capitale umano e quello naturale.

 

Leggi la presentazione del Progetto vincitore 'Nuovo Centro Direzionale'

 

Un esultante Vincenzo Turini di Intesa Sanpaolo, vincitorice della categoria Impatti Diretti..

Un esultante Vincenzo Turini di Intesa Sanpaolo, vincitorice della categoria Impatti Diretti.

Intesa Sanpaolo vincitrice categoria Impatti Diretti. Riceve il Premio Vincenzo Turini, Direzione Immobili ed Acquisti Intesa Sanpaolo.

Intesa Sanpaolo vincitrice categoria Impatti Diretti. Riceve il Premio Vincenzo Turini, Direzione Immobili ed Acquisti Intesa Sanpaolo.

 

INTERVISTA A VINCENZO TURINI, DIREZIONE IMMOBILI ED ACQUISTI, INTESA SANPAOLO


 

Gli Attestati di Merito, assegnati a progetti che fino all’ultimo si sono contesi la vittoria, sono stati consegnati a Monte dei Paschi di Siena, Bper Banca e Banca di Pisa e Fornacette.

Alessandro Faienza del Monte dei Paschi di Siena ritira l'Attesato di Merito per la categoria Impatti Diretti. Con lui Francesco Timpano.

Alessandro Faienza del Monte dei Paschi di Siena ritira l'Attesato di Merito per la categoria Impatti Diretti. Con lui Francesco Timpano.

Eugenio Tangerini di BPER ritira l'Attestato di Merito per la categoria Impatti Diretti.

Eugenio Tangerini di BPER ritira l'Attestato di Merito per la categoria Impatti Diretti.

Andrea Lenzi della Banca di Pisa e Fornacette ritira l'Attesato di Merito per la categoria Impatti Diretti.

Andrea Lenzi della Banca di Pisa e Fornacette ritira l'Attestato di Merito per la categoria Impatti Diretti.

 

Attestati di Distinzione sono stati assegnati a BNL Gruppo BNP Paribas, BCC Roma e ancora a Cariparma.

Maurizio Lupo di BNL ritira l'Attestato di Distinzione. Con lui Marco Fedeli, fondatore Green Globe Banking.

Maurizio Lupo di BNL ritira l'Attestato di Distinzione. Con lui Marco Fedeli, fondatore Green Globe Banking.

Angelo Bernabeo di BCC Roma ritira l'Attestato di Distinzione.

Premiata BCC Roma. Riceve l'Attestato di Distinzione Angelo Bernabeo Responsabile Servizio Logistica e Sicurezza.

 

CONCLUSIONI

Green Globe Banking si è confermato anche in questa edizione il punto di riferimento del Green Banking italiano. Tutte le banche che hanno partecipano a Green Globe Banking, sia quelle che hanno ricevuto un premio, sia quelle che pur non venendo premiate hanno mandato una best practice, hanno già vinto la loro sfida poiché hanno trovato le capacità di iniziare nuovi percorsi di business spesso altamente gratificanti in termini economici.

Marco Fedeli, fondatore del Green Globe Banking, commenta così a termine dell’evento:

una giornata ricca di avvenimenti e di spunti di riflessione con al centro una Conference di altissimo livello e una Cerimonia di Premiazione che ha consacrato due tra le banche più virtuose del panorama italiano di Green Banking. Segnali di una crescita culturale e di mercato ogni anno più percepibile che attira non solo il management delle banche e i media più attenti, ma anche ospiti inusuali ma graditissimi come Franco Mussida, fondatore del noto gruppo musicale PFM.
Doveva essere una festa, e festa è stata.

 

 

 

Visita la galleria fotografica della IX Edizione di Green Globe Banking Conference.

Visita la galleria fotografica della IX Edizione di Green Globe Banking Award.

Leggi la rassegna stampa

 

 

 

Green Banking

Il primo libro italiano sul marketing bancario verde

@GGBanking

Commissione Europea Rappresentanza a Milano
Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
Stati Generali della Green Economy - gdl 8
Ministero dello Sviluppo Economico
ACRI Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa
ANCI Associazione Nazionale Comuni Italiani
Associazione Nazionale fra le Banche Popolari
Assoreca
CIA Confederazione Italiana Agricoltori
Consiglio Nazionale delle Ricerche
Enea
Società Geografica Italiana
Touring Club Italiano
AIBE Associazione Banche Estere in Italia
AssoRinnovabili
Confagricoltura
Coordinamento Free
Kyoto Club
PLEF Planet Life Economy Foundation
Unioncamere